martedì, 29 Novembre 2022

Uniper converte la centrale elettrica dal carbone all’idrogeno

La utility tedesca Uniper trasformerà il suo impianto a carbone da 757 MW di Wilhelmshaven all’ idrogeno.

7 aprile, 2021

La Redazione

Già nel gennaio dello scorso anno l’azienda tedesca aveva presentato un piano per la chiusura delle sue centrali elettriche a carbone. L’obiettivo del piano è risparmiare fino a 18 milioni di tonnellate metriche di CO2 all’anno.

La centrale a carbone di Wilhelmshaven è ora pronta per cessare la produzione di elettricità e sarà chiusa fino all’8 dicembre 2021.

Rimarrà comunque un hub energetico dopo la fine della produzione di energia a carbone, con un’infrastruttura completa per l’idrogeno attualmente in costruzione.

Uniper sta lavorando in collaborazione con le società Rhenus e Salzgitter su uno studio di fattibilità per progettare e realizzare un nuovo siderurgico basato sull’ uso dell’idrogeno. Il porto vicino offre l’opportunità di importare idrogeno su larga scala nell’ambito del progetto Green Wilhelmshaven.

Il COO di Uniper David Bryson ha dichiarato: “Questa chiusura arriva prima di quanto avevamo annunciato in precedenza mentre anticipiamo il nostro ritiro dalla generazione a carbone … Il nostro sito di Wilhelmshaven offre eccellenti opportunità per rimanere un importante sito industriale anche dopo che la produzione di elettricità a carbone sarà cessata, e ci sono una serie di opzioni energetiche per mantenere il valore aggiunto e l’occupazione nella regione. Vogliamo muoverci verso forme pulite di energia il più rapidamente possibile. L’idrogeno e i gas verdi giocheranno un ruolo centrale in questo cambiamento. Parleremo con ciascuno dei nostri dipendenti interessati presso il sito di un lavoro alternativo all’interno dell’azienda o di un’offerta alternativa basata sulla riconciliazione degli interessi “.

La centrale di Wilhelmshaven è stata messa in servizio nel 1976 ed è uno dei pionieri della purificazione dei gas di combustione.

Uniper intende chiudere le centrali elettriche a carbone nei siti di Gelsenkirchen Scholven, Heyden, Staudinger e Wilhelmshaven entro la fine del 2025. Queste centrali hanno oggi una produzione totale combinata di circa 2900 megawatt.

L’ultima centrale a carbone in Germania di proprietà di Uniper sarà la centrale Datteln 4. È una delle centrali elettriche più moderne e fa parte della strategia Uniper di ridurre le emissioni di CO2 dell’azienda.

L’Agenzia Federale di Rete tedesca accetterà offerte per la chiusura di ulteriori centrali a carbone a date fisse fino al 2026. Nella prima asta, iniziata il 1 ° settembre 2020, è stata offerta una capacità di quattro gigawatt; nella seconda asta del 4 gennaio 2021 sono stati offerti 1,5 gigawatt. La terza asta per circa 2,5 gigawatt di capacità è prevista per il 30 aprile.

Latest article