giovedì, 1 Dicembre 2022

Shell e Daimler Truck AG accelerano il lancio dell’autotrasporto a base di idrogeno

Shell e Daimler Truck AG forniranno simultaneamente stazioni di rifornimento di idrogeno per impieghi gravosi e camion a celle a combustibile a idrogeno al fine di accelerare la decarbonizzazione del trasporto merci su strada in Europa.

La Redazione, sulla base del Comunicato Stampa Shell

Daimler Truck AG e Shell New Energies NL B.V. (“Shell”) hanno firmato il 19 maggio un accordo per promuovere congiuntamente in Europa l’adozione di camion a celle a combustibile a base di idrogeno. Le aziende intendono sostenere la decarbonizzazione del trasporto merci su strada costruendo infrastrutture per il rifornimento di idrogeno per mettere i camion a celle a combustibile nelle mani dei clienti.

Shell intende lanciare inizialmente una rete di rifornimento di idrogeno che unisca tre hub di produzione di idrogeno verde nel porto di Rotterdam, nei Paesi Bassi, nonché a Colonia e Amburgo in Germania. A partire dal 2024, Shell lancerà varie stazioni di rifornimento per carichi pesanti tra queste tre località. 

Contemporaneamente, Daimler Truck cercherà di consegnare i primi camion a idrogeno per carichi pesanti ai clienti a partire dal 2025. Il piano mira a espandere continuamente il corridoio merci alimentato a idrogeno, che dovrebbe coprire 1200 chilometri entro il 2025, al fine di rifornire 150 stazioni di rifornimento di idrogeno e circa 5.000 camion pesanti a celle a combustibile Mercedes-Benz entro il 2030.

Shell e Daimler Truck cercano di sviluppare una rete di infrastruttura di idrogeno ottimale, progettandola in base alle esigenze dei clienti e ai vari modelli di utilizzo. L’accordo include anche l’obiettivo comune di stabilire uno standard di rifornimento aperto che definisca l’interazione e l’interfaccia tra il camion e la stazione di rifornimento al fine di realizzare un rifornimento di idrogeno amichevole, economico, affidabile e sicuro. Entrambe le società invitano altri potenziali partner a unirsi a loro nei loro sforzi.

Vogliamo aiutare i nostri clienti a ridurre le loro emissioni accelerando la velocità con cui i camion a idrogeno diventano un’alternativa commercialmente valida agli equivalenti diesel“, ha affermato Ben van Beurden, amministratore delegato di Royal Dutch Shell. “Shell e Daimler Truck intendono lavorare insieme per supportare le politiche che aiuteranno a realizzare questo momento chiave per i camion a celle a combustibile, e invitiamo altri OEM interessati e partner industriali a unirsi a noi“.

Martin Daum, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler Truck AG e membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG: “Shell e Daimler Truck sono convinti che i camion a celle a combustibile alimentati a idrogeno saranno fondamentali per consentire il trasporto a emissioni zero nel futuro. Con questa collaborazione senza precedenti tra due importanti attori del settore, siamo pionieri nell’affrontare la questione di cosa dovrebbe venire prima: infrastrutture o veicoli. La risposta è che entrambi devono andare di pari passo e siamo entrambi entusiasti di questo passo importante “.

Sia Daimler Truck che Shell sono membri fondatori del consorzio H2Accelerate lanciato di recente e considerano questa associazione un veicolo chiave per supportare il lancio del trasporto a idrogeno in Europa. Daimler Truck e Shell rimangono pienamente impegnati a lavorare con il consorzio e cercheranno di lavorare attraverso H2Accelerate per consentire i loro piani di lancio nel prossimo decennio.

L’accordo si basa sui piani di lancio dei camion a celle a combustibile di Daimler Truck e sarà un’estensione delle reti di rifornimento di idrogeno esistenti del Gruppo Shell in Europa e Nord America.

Latest article