martedì, 9 Agosto 2022

Repsol produce idrogeno dal biometano in una delle sue raffinerie in Spagna

Repsol ha prodotto il suo primo lotto di idrogeno in modo molto innovativo, utilizzando il biometano come materia prima. 

Lunedì Repsol ha confermato di aver prodotto 10 tonnellate di idrogeno rinnovabile nel suo complesso industriale di Cartagena, nella regione di Murcia, nel sud-est della Spagna. 

L’idrogeno prodotto dal processo verrà utilizzato per produrre combustibili come benzina, diesel o cherosene per l’aviazione. Utilizzando l’equivalente di 500 megawattora di biometano per produrre l’idrogeno, Repsol afferma di aver evitato circa 90 tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

Questo nuovo processo per la produzione di idrogeno rinnovabile è un’ulteriore prova della trasformazione dei complessi industriali di Repsol in hub multi-energia in grado di realizzare prodotti decarbonizzati. Supporta anche l’impegno dell’azienda a raggiungere zero emissioni nette entro il 2050“, ha affermato Repsol nella dichiarazione di lunedì. 

Il traguardo arriva dopo che Repsol ad agosto aveva affermato di aver prodotto il primo biocarburante spagnolo per l’ aviazione dai rifiuti nel suo complesso industriale Petronor di Bilbao. Quel lotto di biojet da 5300 tonnellate avrebbe aiutato a evitare 300 tonnellate di CO2, all’incirca l’equivalente emesso da 40 voli tra Madrid e Bilbao. 

Repsol prevede inoltre di avviare un elettrolizzatore da 2,5 megawatt presso la sua raffineria Petronor nella seconda metà del prossimo anno per produrre idrogeno verde, mentre mira ad avere 1,9 gigawatt di capacità installata in tutto il suo portafoglio entro il 2030.

Latest article