domenica, 7 Agosto 2022

Mitsui sviluppa impianto innovativo di ammoniaca blu con CCS in Australia

La società commerciale giapponese Mitsui & Co ha annunciato di aver firmato un accordo per valutare la realizzazione  di un impianto di produzione di ammoniaca, che includerà soluzioni per la cattura e lo stoccaggio del carbonio (CCS) nell’Australia occidentale.

L’azienda ha dichiarato in una conferenza di aver concordato con la connazionale Jogmec di condurre uno studio di fattibilità congiunto sull’ impianto  CCS nell’Australia occidentale associato agli investimenti di Mitsui nel bacino di Perth.

Inoltre, Mitsui ha anche concordato con Wesfarmers ChemicalsEnergy & Fertilizers (WesCEF) di studiare congiuntamente la fattibilità commerciale e tecnica della costruzione di un impianto di produzione di ammoniaca a basse emissioni di carbonio.

L’impianto includerebbe soluzioni CCS fornite da Mitsui.

WesCEF è una divisione di Wesfarmers, una delle più grandi società quotate in borsa in Australia, e gestisce aziende chimiche, energetiche e fertilizzanti che servono una vasta gamma di settori nei mercati nazionali e internazionali.

Dall’altro, Mitsui sta sviluppando il giacimento di gas di Waitsia nell’Australia occidentale come operatore con una quota di lavoro del 50% attraverso la sua unità Mitsui E&P Australia (Mepau).

Il partner di Mitsui, Beach, ha recentemente firmato un accordo di fornitura di GNL con BP per quanto riguarda il progetto Waitsia.

Come riportato in precedenza, Mitsui e Beach hanno preso a dicembre la decisione finale di investimento sul progetto di espansione di Waitsia. In precedenza, i partner avevano firmato accordi con l’australiana Woodside e i suoi partecipanti all’impresa North West Shelf LNG.

Oltre al progetto Waitsia, l’unità di Mitsui Mepau detiene anche una partecipazione operativa del 100% nei vicini giacimenti di gas esauriti nel bacino di Perth.

Mepau ha “credibilità, capacità e rete globale per sviluppare risorse di gas naturale e produrre ammoniaca a basse emissioni di carbonio a beneficio dei mercati sia in Australia che in Asia, compreso il Giappone“, ha affermato Mitsui nella nota.

In particolare, Mepau studierà la produzione e l’esportazione di ammoniaca a basso contenuto di carbonio prodotta dall’idrogeno generato dal gas naturale del Mid West, con la possibilità che la CO2 associata venga immagazzinata nei giacimenti di gas esauriti nel bacino di Perth.

Lo studio congiunto con Jogmec e WesCEF cercherà il potenziale per lo stoccaggio del carbonio nei giacimenti di gas esauriti e prenderà in considerazione anche siti alternativi nell’Australia occidentale, ha affermato Mitsui.

Latest article