martedì, 9 Agosto 2022

Pure la Tata Motors indiana inizia a produrre autobus a idrogeno appoggiandosi a celle a combustibile Ballard

Ballard, il fornitore canadese di soluzioni per l’energia pulita, fornirà i suoi moduli a celle a combustibile da 70 kW da utilizzare nei 15 autobus a idrogeno a zero emissioni di Tata Motors. Questi autobus fanno parte di uno studio congiunto di Tata e Indian Oil Corporation Limited (IOCL) e dovrebbero essere schierati a Faridabad, nella regione della capitale nazionale di Delhi.

Tata Motors fornirà i 15 autobus al Centro di Ricerca e Sviluppo di IOCLTata e IOCL studieranno congiuntamente il potenziale della tecnologia delle celle a combustibile per i veicoli commerciali, compresi i test, la manutenzione e il funzionamento degli autobus elettrici a celle a combustibile in condizioni di trasporto pubblico reali nella regione della capitale nazionale dell’India.

IOCL genererà e distribuirà anche il carburante a idrogeno che verrà utilizzato dai moduli Ballard in questi autobus.

L’India è impegnata nella ricerca di diversi aspetti dell’economia dell’idrogeno, tra cui la produzione, lo stoccaggio e l’utilizzo dell’idrogeno per applicazioni stazionarie, di generazione di energia e di trasporto.

Il governo e l’industria guardano sempre più all’idrogeno – e in particolare all’idrogeno verde prodotto utilizzando fonti di energia rinnovabile – come combustibile alternativo per combattere i livelli di inquinamento nel Paese, in particolare nella regione della capitale nazionale, dove i mesi invernali vedono livelli pericolosi di aria inquinata.

Inoltre, una nuova coalizione per la transizione energetica chiamata India H2 Alliance è stata recentemente costituita dai principali attori del settore, con l’obiettivo di commercializzare tecnologie e sistemi a idrogeno per creare percorsi a zero emissioni di carbonio in India.

L’Alleanza lavorerà per sviluppare la produzione e lo stoccaggio di idrogeno blu e verde e per costruire un’economia dell’idrogeno che integri i piani nazionali indiani per le energie rinnovabili e la tecnologia dei veicoli elettrici e delle batterie. Costruirà anche cluster industriali che utilizzano l’idrogeno e casi di utilizzo del trasporto con celle a combustibile alimentate a idrogeno.

Latest article