martedì, 9 Agosto 2022

Primo volo commerciale a idrogeno tra Londra e l’aeroporto di Rotterdam/L’Aia previsto nel 2024

Il settore dell’aviazione sta pianificando voli passeggeri commerciali a emissioni zero tra l’aeroporto di Rotterdam- L’Aia (RTHA) e Londra con un aereo da 19 posti già nel 2024.

Il velivolo, attualmente in fase di sviluppo da ZeroAvia, volerà interamente a idrogeno.  ZeroAvia, Royal Schiphol Group, Rotterdam The Hague Innovation Airport Foundation e lo stesso aeroporto hanno annunciato una partnership per realizzare questa ambizione.

ZeroAvia e Royal Schiphol Group collaboreranno per testare e dimostrare le operazioni di rifornimento della catena di approvvigionamento di idrogeno e l’integrazione con le operazioni aeroportuali.

L’accordo stabilisce una solida tempistica per il lancio dei primi voli passeggeri commerciali a emissioni zero tra il Regno Unito e i Paesi Bassi e potenzialmente la prima operazione commerciale internazionale al mondo. ZeroAvia e Royal Schiphol Group sono in trattative avanzate di partnership con le compagnie aeree per concordare un operatore per la rotta pianificata.

Attraverso la partnership per fornire questa rotta commerciale, ZeroAvia e Royal Schiphol Group collaboreranno per testare e dimostrare le operazioni di rifornimento della catena di approvvigionamento di idrogeno e l’integrazione con le operazioni aeroportuali. Le due società si concentreranno anche per assicurare il percorso per l’adozione commerciale dell’aviazione idrogeno-elettrica, compresa la creazione del quadro normativo e la comprensione dell’industria e dell’interesse pubblico per il volo a emissioni zero alimentato a idrogeno.

ZeroAvia ha recentemente costituito un’entità legale nei Paesi Bassi. Ciò consentirà all’azienda di creare opportunità di commercializzazione e partnership con aeroporti, produttori di cellule e/o compagnie aeree, all’interno dei Paesi Bassi e in tutta l’Unione Europea.

ZeroAvia ha concentrato la sua ricerca e sviluppo sullo sviluppo di un propulsore elettrico-idrogeno, utilizzando celle a combustibile a idrogeno per alimentare motori elettrici, come un modo praticabile per affrontare gli impatti del cambiamento climatico dell’aviazione su larga scala. Con il sistema idrogeno-elettrico ZeroAvia è pionieristico, l’unica emissione è il vapore acqueo a temperature gestibili, consentendo voli sostenibili.

La propulsione elettrica a idrogeno avrà l’ulteriore vantaggio di ridurre i costi operativi, rendendo le rotte più attraenti per le compagnie aeree, gli aeroporti e i passeggeri.

Sergey Kiselev, Head of Europe, presso ZeroAvia, ha dichiarato: “Questo accordo significa che, in soli tre anni, dovresti essere in grado di imbarcarti su un volo e fare il viaggio di un’ora tra il Regno Unito e i Paesi Bassi senza preoccuparti dell’impatto sul clima. Lavorando con partner come Royal Schiphol Group, stiamo realizzando veri voli a emissioni zero per i passeggeri nella prima metà di questo decennio“.

Ron Louwerse, CEO, dell’aeroporto dell’Aia di Rotterdam, ha dichiarato: “Imbarcarsi su un volo a emissioni zero da Rotterdam a Londra è solo l’inizio dell’aviazione verde e ciò sarà reso possibile solo da pionieri e promuovendo l’innovazione nel settore. Con i Paesi Bassi come banco di prova per l’aviazione, rafforziamo la nostra posizione competitiva, la base di conoscenze e il clima aziendale“.

Miranda Jansedirettrice di “Stichting” Rotterdam the Hague Innovation Airport, ha dichiarato: “Questa partnership segna un’importante pietra miliare, mettendo in pratica le competenze operative del volo alimentato a idrogeno nei Paesi Bassi“.

Latest article