domenica, 7 Agosto 2022

L’Arabia Saudita va avanti col progetto di idrogeno da 5 miliardi di dollari

Helios Green Fuels: La progettazione e i primi lavori sono in corso per il progetto da 5 miliardi di dollari 

12 Aprile, 2021

La Redazione

Questo sviluppo fa seguito a un annuncio pubblicato nel gennaio 2021 secondo il quale il team del progetto ha assunto Lazard, società di consulenza finanziaria e asset management nel ruolo di advisor sul progetto. Si ritiene che Lazard, uno dei consulenti finanziari dell’offerta pubblica iniziale di Saudi Aramco nel 2019, abbia contattato le banche per sondare il loro appetito per il progetto. 

A luglio, Air Products, la società produttrice di servizi pubblici dell’Arabia Saudita Acwa Power e la nuova grande città in fase di sviluppo Neom, avevano firmato un accordo per sviluppare l’impianto di produzione di ammoniaca a base di idrogeno alimentato da energia rinnovabile. Il progetto, che sarà di proprietà dei tre partner in parti uguali, sarà situato a Neom, giga-progetto da 500 miliardi di dollari dell’Arabia Saudita.

È stato anche annunciato che l’impianto previsto integrerà 4GW di energia rinnovabile da solare, eolico con lo stoccaggio; produzione di 650 tonnellate al giorno di idrogeno mediante elettrolisi, utilizzando la tecnologia Thyssenkrupp; produzione di azoto mediante separazione dell’aria, utilizzando la tecnologia Air Products; e la produzione di 1,2 mln t/a di ammoniaca verde utilizzando la tecnologia Haldor Topsoe. 

Il team che sta sviluppando il progetto dovrebbe emettere imminentemente la richiesta di proposte (RFP) per i contratti EPC per le varie componenti del progetto. A ottobre, questo team aveva emesso la RFP per le sottostazioni da 380 kV (kV) e un pacchetto di linee di trasmissione da 380 kV richieste dal progetto.  Un rapporto dei media locali ha anche detto che per il progetto sono state proposte tre sottostazioni da 380kV, di cui una per gli impianti solari fotovoltaici ed eolici. 

Il progetto Helios Green Fuels del Regno dell’Arabia Saudita dovrebbe diventare operativo nel 2025. Air Products sarà l’acquirente esclusivo dell’ammoniaca verde e intende trasportarla in tutto il mondo per essere dissociata per produrre idrogeno verde per il mercato dei trasporti.

Latest article