venerdì, 2 Dicembre 2022

La start-up norvegese Viridis Bulk Carriers ottiene isl support di cinque grandi spedizionieri

La startup per i trasporti marittimi ad ammoniaca Viridis Bulk Carriers ha firmato un protocollo d’intesa con grandi aziende Elkem, Vestkorn, BioMar, Franzefoss Minerals e Saltimport per sviluppare una rete di trasporti marittimi a emissioni zero.

Oltre a sviluppare ulteriormente la piattaforma tecnologica delle navi, la partnership esplorerà un sistema logistico a emissioni zero comprendente navi, logistica del carburante e flussi di merci dai 5 proprietari. L’obiettivo finale del progetto è una rete flessibile per i trasporti alla rinfusa, servita da una flotta di navi alimentate ad ammoniaca, basata su contratti di trasporto a lungo termine.

I memorandum vengono annunciati pochi mesi dopo il lancio di Viridis Bulk Carriers, una joint venture costituita dalla società di consulenza marittima norvegese Amon Maritime, Navigare Shipping & Logistics e AS Mosvolds Rederi.

La compagnia si specializzerà nel trasporto marittimo a corto raggio, alimentando le sue navi con ammoniaca verde e blu. La JV sta discutendo con un certo numero di cantieri navali per effettuare ordini per unaserie di navi previste per le consegne 2024-2025.

Secondo Viridis, le navi saranno sufficientemente flessibili per gestire diversi tipi e volumi di carico, in termini sia di portata operativa che di capacità funzionali. Viridis Bulk Carriers prevede di effettuare ordini per navi nel 2022.

Vediamo chiare sinergie tra i flussi di carico dei nostri partner clienti. Questo è un buon punto di partenza per ottenere un elevato utilizzo delle navi“, afferma Espen Nordstrøm di Viridis Bulk Carriers.

Con l’aumento della produttività nella catena logistica, la cooperazione mira a ridurre l’impatto sui costi dell’utilizzo di combustibile ad ammoniaca privo di carbonio, che è probabile che inizialmente sia più costoso dei combustibili utilizzati oggi.

Tuttavia, si prevede che l’attuazione del progetto avrà un impatto significativo sugli inquinanti locali e sulle emissioni globali di CO2 dovute ai trasporti marittimi, oltre a ridurre le emissioni della catena del valore per i settori alimentare, dei mangimi per pesci, dei metalli, dei fertilizzanti, delle costruzioni e di altri che trasportano grandi volumi di bulk e special project cargo.

André Risholm di Viridis Bulk Carriers ha dato il benvenuto alle aziende e ha invitato tutti i proprietari di merci ambiziosi dal punto di vista ambientale a collaborare con la JV.

“I trasporti a zero emissioni saranno abilitati attraverso economie di scala e la nostra porta è aperta a tutti coloro che lo trovano interessante”, ha aggiunto. 

Latest article