giovedì, 1 Dicembre 2022

La Germania prepara la prima gara al mondo per il pilota offshore da vento a idrogeno nel 2022

Il ministero tedesco dell’economia e dell’energia ha pubblicato un’ordinanza per l’assegnazione di aree per la produzione di idrogeno verde nella zona economica esclusiva della Germania (ZEE) nel Mare del Nord. La norma entrata in vigore ieri  in pratica crea l’opportunità di testare la produzione di H2 dall’energia eolica offshore. 

Il ministero ha detto che una prima gara d’appalto è prevista per il prossimo anno. Sebbene il regolamento sia ufficialmente neutrale dal punto di vista tecnologico, il governo ritiene che l’eolico offshore sia la tecnologia più avanzata che consente la generazione diretta di H2 in mare attraverso l’elettrolisi

Le aree per l’idrogeno offshore nella ZEE saranno assegnate secondo criteri qualitativi. Gli aggiudicatari riceveranno prima il diritto di richiedere una procedura di pianificazione in un’area. In una fase successiva, possono richiedere il supporto. Il governo ha stanziato 50 milioni di euro in sovvenzioni dai suoi pacchetti energetici e climatici per gli impianti di test dell’idrogeno offshore. 

La produzione offshore di idrogeno verde è una questione lungimirante con un grande potenziale di innovazione. La produzione offshore di idrogeno può dare un contributo considerevole alla decarbonizzazione dell’industria in Germania“, ha affermato il Ministro federale Peter Altmaier.

Il settore eolico offshore tedesco ha accolto con favore il regolamento come primo passo verso la produzione di idrogeno nel mare, ma ha affermato che è necessario rendere disponibili più aree per l’H2 offshore.

Latest article