venerdì, 19 Agosto 2022

La Germania guarda allo sviluppo di un corridoio dell’idrogeno Amburgo-Copenhagen-Oslo

Il senatore per gli affari economici di Amburgo vede un grande potenziale per la creazione di un corridoio dell’idrogeno da Amburgo via Copenaghen a Oslo.

Secondo il senatore Michael Westhagemann, marchiare la regione come un hub verde e promuovere congiuntamente iniziative e investimenti verdi sbloccherebbe numerose opportunità.

Vogliamo intensificare lo scambio. Insieme parliamo con una voce molto più forte in Europa e a livello internazionale. La Danimarca è un partner importante per la costruzione di industrie verdi e per il raggiungimento dei nostri obiettivi climatici“, ha affermato.

Con l’attraversamento Fehmarnbelt, c’è la possibilità che la regione metropolitana di Amburgo con la “Greater Copenhagen Region” e i suoi circa 4 milioni di abitanti crescano insieme per formare una regione più ampia, con l’obiettivo di portare insieme sulla strada più innovazione e diventare più visibile a livello globale e attrarre maggiori investimenti.

Per questo scopo,  i rappresentanti delle aziende ed istituzioni potenzialmente coinvolte  di Amburgo si incontrano con le principali aziende danesi nel settore dell’idrogeno , tra cui Ørsted, Copenhagen Infrastructure Partners, MAN Energy Solutions, Danfoss, Port Esbjerg.

Vogliamo costruire un’economia dell’idrogeno funzionante nella Germania settentrionale entro il 2035 ed essere in grado di fornire a tutti i clienti interessati l’idrogeno verde“, ha continuato Westhagemann.

Il periodo fino al 2030 è la fase decisiva per l’accelerazione del mercato. Questo è il motivo per cui vogliamo sviluppare una capacità di elettrolisi di 500 MW nella Germania settentrionale entro il 2030 e una capacità di elettrolisi di 5 GW entro il 2035. Tuttavia, è chiaro per noi che pur aumentando il nostro ecosistema di idrogeno, raggiungeremo rapidamente i nostri limiti di capacità. Ecco perché dipendiamo dalle importazioni.

Sarebbe una grande opportunità per i nostri due Paesi, per le aziende di entrambe le parti, se Amburgo, con la sua grande domanda, e la Danimarca, con il suo grande potenziale per l’elettricità verde e l’idrogeno, si completassero a vicenda. Grazie al collegamento terrestre, i nostri paesi hanno i migliori prerequisiti per la rapida costruzione del sistema di trasporto H2 ecologicamente ed economicamente migliore. Insieme potremmo diventare una regione leader per l’idrogeno, con effetti positivi sulla forza economica e sulla competitività paneuropee“.

La Germania ha lanciato numerosi programmi nel tentativo di facilitare la sua transizione verso un’economia dell’idrogeno nei prossimi anni.

Il Paese ha recentemente creato la fondazione H2Global con l’obiettivo di acquistare idrogeno verde o derivati ​​all’estero con contratti a lungo termine per la rivendita in Germania tramite aste annuali. In questo modo, il paese garantirà un approvvigionamento a lungo termine di fonti di energia verde.

Per lo sviluppo dell’idrogeno verde in Germania è previsto un finanziamento complessivo di 20-30 miliardi di euro.

Latest article