giovedì, 1 Dicembre 2022

La canadese Amp Energy ottiene il terreno per un grande progetto di rinnovabili e idrogeno in Australia

I piani per sviluppare un hub di idrogeno rinnovabile nella regione di Whyalla, nello South Australia, e alimentarlo con più di un gigawatt di energia solare e di stoccaggio, hanno guadagnato terreno questa settimana con un sito bloccato per il primo dei tre progetti solari e di grandi batterie.

La società canadese Amp Energy ha dichiarato che il terreno è stato assicurato per la costruzione del progetto solare e batteria da 388 MW, con l’esecuzione di un contratto di locazione. 

La Yoorndoo Ilga Solar Farm, che includerà una batteria da 150 MW, è uno dei tre progetti di energia solare e di accumulo del Sud Australia recentemente acquisiti da Amp Energy nell’ambito di un piano da 2 miliardi di dollari per creare un centro di produzione di idrogeno rinnovabile .

Il Renewable Energy Hub of South Australia (“REHSA”) sarà alimentato da oltre 1.300 MW di nuova capacità di generazione solare con fino a 540 MW di capacità di grandi batterie, inclusi il progetto Robertson da 636 MW e il progetto Bungama da 336 MW.

Con la terra assicurata e una volta completati lo sviluppo ed ottenute altre approvazioni, Amp ha affermato che creerà fino a 400 posti di lavoro a tempo pieno equivalenti durante la costruzione e genererà produzione di elettricità per alimentare l’equivalente di 100.000 case ogni anno.

Questo è un accordo che fa storia e non vediamo l’ora che Amp sviluppi questi progetti sulle nostre terre tradizionali, che ora possediamo a pagamento“, ha affermato il consiglio di amministrazione della BDAC in una nota.

Amp possiede già un portafoglio di 158 MW di progetti solari in Australia, dopo essere entrato per la prima volta nel mercato locale nel 2017, incluso il parco solare Molong da 39 MW vicino a Orange, che ha iniziato la piena generazione nel dicembre dello scorso anno.

Amp ha dichiarato a maggio che l’espansione dell’azienda nel mercato del South Australia vedrà l’implementazione della sua piattaforma energetica digitale Amp X, che fornisce soluzioni per la gestione della rete, comprese centrali elettriche virtuali, servizi di risposta alla domanda e l’ottimizzazione delle risorse energetiche distribuite come il solare sul tetto e la batteria Conservazione.

Il valore strategico del portafoglio del South Australia è significativo in una giurisdizione che sta attraversando una delle transizioni energetiche più rapide al mondo”, ha dichiarato in una nota il capo della neonata Amp Australia, Dean Cooper.

Latest article