venerdì, 2 Dicembre 2022

L’ industria dice alla UE di incentivare l’ idrogeno verde e l’ ammoniaca in quanto combustibili del futuro

L’UE dovrebbe promuovere l’uso dell’idrogeno verde e dell’ammoniaca per la propulsione marina come parte della sua imminente legge sul carburante marittimo, hanno dichiarato alla Commissione Europea i principali attori del settore marittimo e gli ambientalisti

4 marzo, 2021

Jasmina Ovcina – Offshore Energy

La nuova legge, meglio nota come Iniziativa FuelEU Maritime, richiederà alle navi che trasportano le merci da e verso l’ UE di passare progressivamente a combustibili alternativi sostenibili.

In una lettera pubblicata oggi, le compagnie di navigazione DFDS, CMB e Viking Cruises, il trader di materie prime Trafigura e il gruppo verde Transport & Environment (T&E) hanno affermato che l’idrogeno verde e l’ammoniaca sono sostenibili e possono essere prodotti in quantità sufficienti per decarbonizzare il settore.

I biocarburanti, d’altra parte, non offrono un’alternativa sostenibile per i trasporti, dicono questi gruppi, poiché i biocarburanti derivati ​​dalle colture emettono più dei combustibili fossili che sostituiscono e non ci saranno quantità sufficienti di biocarburanti avanzati.

Di conseguenza, i firmatari della lettera hanno invitato la Commissione Europea a stimolare nell’ambito dell’iniziativa lo spiegamento dell’ idrogeno verde e dell’ ammoniaca per il trasporto marittimo.

A differenza dei biocarburanti avanzati, l’idrogeno verde e l’ammoniaca possono essere prodotti in grande quantità per soddisfare la domanda energetica dell’industria globale. E anche le navi più grandi possono essere alimentate da questi combustibili. È giunto il momento che la Commissione Europea sposti l’attenzione dai biocarburanti “veloci e sporchi” ad alternative veramente sostenibili “, ha affermato Faïg Abbasov, direttore del programma marittimo di T&E.

Tuttavia, questi combustibili sono molto costosi rispetto ai combustibili fossili,  ma i costi di produzione possono essere ridotti con le economie di scala.

A livello globale, saranno necessari 1,4 mila miliardi di  Euro di investimenti di capitale per produrre idrogeno verde e ammoniaca per il settore dei trasporti marittimi. La Commissione Europea dovrebbe cogliere questa opportunità per creare nuovi posti di lavoro ed aiutare una crescita economica sostenibile, in linea con il Green Deal dell’UE, affermano i gruppi.

Per giustificare grandi investimenti in elettrolizzatori e impianti di ammoniaca, la politica europea sui combustibili marittimi deve inviare un chiaro segnale di domanda per i potenziali investitori, concentrandosi su questi carburanti verdi e sulle nuove tecnologie di propulsione  “, si legge nella lettera.

La Commissione Europea dovrebbe proporre la sua iniziativa marittima FuelEU ad aprile.

Latest article