sabato, 26 Novembre 2022

Il Regno Unito sperimenterà per la prima volta al mondo un turbo-jet commerciale a emissioni zero alimentato a idrogeno

Gli ingegneri britannici inizieranno a sperimentare un aereo passeggeri commerciale – verde.

Arriva quando l’industria aeronautica, che produce circa il 2% di tutte le emissioni di anidride carbonica indotte dall’uomo, cerca soluzioni per decarbonizzare l’ impatto delle compagnie aeree. Anche il vertice COP26 di Glasgow a novembre sarà fondamentale per migliorare la sostenibilità dell’aviazione.

Cranfield Aerospace Solutions spera di rendere commercialmente disponibili voli a idrogeno a emissioni zero entro il 2025.

La società ha acquistato e preso in consegna un velivolo leggero Britten-Norman Islander dal gruppo Isles of Scilly Steamship e lo adeguerà con la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno.

Siamo entusiasti di iniziare a testare la nostra tecnologia di propulsione a celle a combustibile a idrogeno su un aereo commerciale ampiamente utilizzato“, ha affermato Paul Hutton, amministratore delegato di Cranfield Aerospace Solutions.

È fondamentale che l’industria aeronautica fornisca soluzioni reali per aeromobili a emissioni zero per ridurre il suo impatto sull’ambiente.

Il progetto vedrà i motori convenzionali rimossi e sostituiti con un motore elettrico e una cella a combustibile a idrogeno.

Stiamo anche installando serbatoi di idrogeno per l’idrogeno gassoso che alimenta le celle a combustibile“, ha detto Jenny Kavanagh, Chief Strategy Officer. 

Ha detto che il consorzio sta ancora cercando opportunità di investimento per aiutare ulteriormente il progetto.

L’arrivo dell’ Islander nell’hangar segna un passo fondamentale verso il primo aereo commerciale al mondo per il trasporto di passeggeri con certificazione normativa e zero emissioni.

Significa che la società può iniziare i voli di prova sui motori esistenti per registrare le loro prestazioni complete prima di iniziare a installare e testare i rivoluzionari sistemi a idrogeno.

Cranfield Aerospace mira a realizzare il primo volo di prova nel 2023 e a immettere sul mercato il prodotto a emissioni zero entro il 2025.

Il progetto, che è stato sostenuto dal governo del Regno Unito con una sovvenzione di 10,3 milioni di sterline, è la prima fase del progetto sull’idrogeno, con Cranfield Aerospace che mira a produrre un aeromobile a 19 posti a idrogeno commercialmente valido, seguito da un aereo da 75 posti.

Cranfield Aerospace, che ha sede presso l’aeroporto di Cranfield a Bedford, ha accesso ad alcune delle strutture di ricerca aeronautica più avanzate del Regno Unito e ha una base di clienti tra cui Boeing, Airbus, Rolls-Royce e BAE Systems.

Il segretario ai trasporti del Regno Unito Grant Shapps aveva visitato il progetto all’inizio di quest’anno.

Latest article