giovedì, 1 Dicembre 2022

Il laboratorio galleggiante di Keppel sperimenterà i motori a idrogeno di Wartsila

La finlandese Wartsila ha dichiarato che fornirà gruppi elettrogeni, che funzioneranno con una miscela di idrogeno e gas naturale, per il laboratorio vivente galleggiante di Keppel Offshore & Marine a Singapore.

Wartsila ha dichiarato in una dichiarazione di aver ottenuto l’ordine nel dicembre 2020 da Keppel FELS, una sussidiaria di Keppel O&M.

Il laboratorio vivente, il primo banco di prova galleggiante offshore nel suo genere a Singapore, sarà caratterizzato da una chiatta galleggiante con strutture di rifornimento di GNL per imbarcazioni portuali e piccole navi.

Ospiterà anche un sistema di generazione di energia integrato per alimentare le operazioni di Keppel O&M, mentre l’elettricità in eccesso andrà alla rete nazionale o nei sistemi di accumulo di energia delle strutture.

Inoltre, il sistema di generazione di energia funzionerebbe su due motori Wartsila 34SG funzionanti a gas naturale/GNL e con una potenza combinata di 11,6 MW, ha affermato il produttore del motore.

I motori Wartsilä possono anche funzionare a gas con fino al 3% di idrogeno e, con modifiche, possono utilizzare fino al 25% di idrogeno, ha affermato l’azienda.

I gruppi elettrogeni utilizzeranno il gas di evaporazione del processo GNL per la generazione di energia e funzioneranno in parallelo con la rete, lo stoccaggio di energia e l’energia solare.

Inoltre, Wartsila ha dichiarato che consegnerà i motori nel terzo trimestre del 2021.

Wartsila ha aggiunto che il sistema di generazione di energia dovrebbe entrare in funzione entro il primo trimestre del 2022.

Latest article