giovedì, 1 Dicembre 2022

Helios/Neom vede l’inizio della costruzione del progetto da 5 mld nel 2022

Il team che sviluppa il progetto Helios Green Fuels da 5 miliardi di dollari a Neom in Arabia Saudita dovrebbe firmare fra breve accordi di acquisizione e raggiungere la chiusura finanziaria del progetto entro la metà del prossimo anno. Ciò implica che i lavori di costruzione degli impianti di energia rinnovabile ed elettrolisi dell’impianto pianificato potrebbero iniziare nella seconda metà del 2022, secondo fonti del settore. 

La Air Products con sede negli Stati Uniti, il developer dei servizi pubblici dell’Arabia Saudita Acwa Power e la città di Neom hanno firmato un accordo nel luglio 2020 per l’impianto di produzione di ammoniaca a base di idrogeno alimentato da energia rinnovabile. Si ritiene che Lazard, che è uno dei consulenti finanziari dell’offerta pubblica iniziale di Saudi Aramco nel 2019, si sia rivolta alle banche all’inizio di quest’anno per sondare il loro appetito per il progetto. Il progetto, che sarà  di proprietà dei tre partner in parti uguali, sarà situato a Neom, il giga-progetto da 500 miliardi di dollari dell’Arabia Saudita.  

È stato annunciato che l’impianto pianificato da 5 miliardi integrerà 4GW di energia rinnovabile dal solare, eolico e con stoccaggio di energia; produzione di 650 tonnellate al giorno di idrogeno mediante elettrolisi, utilizzando la tecnologia Thyssenkruppproduzione di azoto mediante separazione dell’aria, utilizzando la tecnologia Air Products; e produzione di 1.2 MTPA di ammoniaca verde utilizzando la tecnologia Haldor Topsoe. Il progetto di combustibili verdi Helios del Regno saudita dovrebbe diventare operativo nel 2025

Air Products sarà l’esclusivo fornitore di ammoniaca verde e intende trasportarla in tutto il mondo per essere dissociata per produrre idrogeno verde per il mercato dei trasporti.

Latest article