domenica, 27 Novembre 2022

BP e NYK lavoreranno insieme su vari combustibili puliti incluso l’idrogeno

Il colosso energetico BP e il colosso navale giapponese NYK Line stanno unendo le forze per lavorare sulla riduzione delle emissioni nel settore marittimo passando dagli attuali combustibili per uso marittimo ad alternative come il GNL.

Il duo ha firmato un memorandum d’intesa per collaborare su combustibili futuri e nuove soluzioni di trasporto per  i settori industriali, compreso il trasporto marittimo, secondo una dichiarazione congiunta di mercoledì.

Per quanto riguarda la navigazione, le società collaboreranno e identificheranno opportunità per aiutare la transizione dagli attuali combustibili marittimi ad alternative come GNL, biocarburanti e metanolo e per sviluppare combustibili futuri come ammoniaca e idrogeno.

Fare bene questo viaggio sarà fondamentale per consentire all’industria navale di soddisfare le sue ambizioni di decarbonizzazione a lungo termine“, ha affermato il duo.

Per altri settori, le due società valuteranno anche il potenziale trasporto marittimo e altre soluzioni per rimuovere l’anidride carbonica.

Inoltre, BP e NYK esplorerebbero la partecipazione alle catene di approvvigionamento di ammoniaca e idrogeno da utilizzare nell’industria pesante e nella produzione di energia, per aiutare quei settori nel percorso della decarbonizzazione, hanno affermato.

BP e NYK Line hanno un’esperienza combinata di quasi 250 anni di lavoro nel settore dei trasporti, forti relazioni esistenti e una comprensione condivisa della necessità per l’industria marittima di decarbonizzare“, ha affermato William Lin, EVP regioni, città e soluzioni, BP .

Riunendo la nostra esperienza tecnica, la comprensione della catena di approvvigionamento e le intuizioni dei nostri clienti, sono fiducioso che insieme possiamo fare di più per guidare il cambiamento a ritmo sostenuto in settori difficili da abbattere“, ha affermato Lin.

Combinando l’esperienza tecnologica e la rete mondiale di BP nell’energia integrata con l’esperienza e la tecnologia di NYK Line, una delle più grandi società di spedizione e logistica del mondo, speriamo di diventare un leader nella decarbonizzazione del settore marittimo“, ha detto Akira Kono, amministratore delegato di Divisione energia di NYK Line.

Quest’anno NYK ha rivelato diversi sviluppi relativi al GNL come carburante marittimo. Più di recente, l’azienda ha dichiarato di aver unito le forze con il Monohakobi Technology Institute e la società di ingegneria finlandese Elomatic per sviluppare un progetto per una nave alimentata a GNL pronta per l’ammoniaca.

Il gigante delle spedizioni ha anche recentemente confermato l’intenzione di ordinare 12 autocarri e autocarri alimentati a GNL in due cantieri connazionali.

Includendo queste 12 nuove navi aggiuntive, il numero totale di navi alimentate a GNL di NYK aumenterà a 20 entro l’anno fiscale 2028 attraverso un investimento totale di quasi 2 miliardi di dollari.

Latest article