martedì, 9 Agosto 2022

Baker Hughes e Horisont Energi si alleano per un progetto di innovativo nel mare di Barents

Le due società esploreranno lo sviluppo e l’integrazione di tecnologie per ridurre al minimo l’impronta di carbonio, i costi e i tempi di consegna degli impianti CCTS – cattura, trasporto e stoccaggio del carbonio – per la produzione di idrogeno e ammoniaca blu

29 marzo, 2021

La Redazione

Baker Hughes e Horisont Energi AS hanno firmato un memorandum d’intesa per il progetto di stoccaggio del carbonio Polaris al largo della costa settentrionale della Norvegia. In base all’accordo, le due società esploreranno lo sviluppo e l’integrazione di tecnologie per ridurre al minimo l’impronta di carbonio, i costi e i tempi di consegna della cattura, trasporto e stoccaggio del carbonio (CCTS). Questo accordo rafforza ulteriormente gli impegni di Baker Hughes e Horisont Energi per la decarbonizzazione del settore energetico.

L’impianto di stoccaggio del carbonio offshore Polaris di Horisont Energi fa parte del suo progetto “Barents Blue”, che è il primo impianto di produzione globale di ammoniaca “blu” a emissioni zero su vasta scala. Si prevede che il progetto Polaris avrà una capacità totale di stoccaggio del carbonio superiore a 100 milioni di tonnellate, che equivale al doppio delle emissioni annuali di gas serra della Norvegia. 

Attualmente nella fase di definizione, il progetto dovrebbe entrare nella fase di costruzione nella seconda metà del 2022. Come parte dei suoi obiettivi generali, Polaris mira ad ottenere il costo più basso di stoccaggio del carbonio a livello globale, aprendo la strada a progetti CCTS redditizi che non debbano fare affidamento ai sussidi governativi.

“Sta emergendo un mercato globale della tecnologia per lo stoccaggio e l’utilizzo del carbonio”, ha affermato Bjørgulf Haukelidsæter Eidesen, CEO di Horisont Energi. “Con Baker Hughes, svilupperemo soluzioni lungo tutta la catena del valore del carbonio per accelerare la decarbonizzazione del settore energetico. Le nostre competenze complementari consentono una partnership strategica per soluzioni tecnologiche efficienti dal punto di vista energetico e flessibili. “

Baker Hughes ha un portafoglio ampio e consolidato di tecnologie CCTS e comprovata esperienza nell’esecuzione di alcuni dei progetti più complessi offshore del Mare del Nord“, ha affermato Uwem Ukpong, vicepresidente esecutivo per le regioni, le alleanze e le vendite aziendali di Baker Hughes. “Siamo orgogliosi di collaborare con Horisont Energi per nuove frontiere energetiche, portando il progetto di stoccaggio del carbonio Polaris dal concetto alla realtà“.

Oltre a collaborare per l’impianto di stoccaggio del carbonio offshore di Polaris, Baker Hughes e Horisont Energi lavoreranno insieme anche per sviluppare processi e tecnologie lungo la catena del valore della cattura del carbonio, tra cui:

• Riduzione dell’impronta di carbonio nei segmenti della costruzione di pozzi e sottomarini

• Tecnologia delle turbomacchine ad alta efficienza, inclusi compressori e turbine per syngas, vapore, CO2 e aria

• Potenza e generazione di calore da basse a zero per impianti di ammoniaca pulita

• Sviluppo di attività di ingegneria e progettazione (FEED e pre-FEED) per preparare l’esecuzione dei progetti di stoccaggio del carbonio offshore

• Modellare l’assistenza sul campo per il ciclo di vita dei progetti di stoccaggio del carbonio, inclusa la selezione del sito, la perforazione e la segregazione nelle strutture sottomarine.

Latest article