giovedì, 1 Dicembre 2022

Toyota Mirai batte il record mondiale di distanza percorsa con un pieno di idrogeno

La nuova Toyota Mirai con la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno ha portato il record mondiale di percorrenza con un solo pieno a oltre 1000 km. Dopo aver battuto il record, Mirai si e’ rifornita ed e’ ripartita in soli 5 minuti.

Il viaggio è iniziato mercoledì 26 maggio alle 5:43 dalla stazione di rifornimento di idrogeno HYSETCO a Orly ed è terminato dopo aver percorso 1003 km con solo questo rifornimento.

I 1003 chilometri a zero emissioni sono stati percorsi su strade pubbliche, a sud di Parigi e nelle aree Loir-et-Cher e Indre-et-Loire, e la distanza e il consumo sono stati certificati da un’autorità indipendente.

Durante il tentativo di record è stato utilizzato l’idrogeno verde e il consumo medio di carburante è stato di 0,55 kg/100 km, con Mirai in grado di immagazzinare nel serbatoio un totale di 5,6 kg di idrogeno.

Il nuovo Mirai è il veicolo elettrico a celle a combustibile di seconda generazione della Toyota. Offre maggiori prestazioni, un design più slanciato e dinamico e nuove dinamiche di guida rispetto al prodotto di prima generazione.

Inoltre, la maggiore efficienza del sistema di celle a combustibile, insieme a una maggiore capacità di stoccaggio dell’idrogeno e una migliore aerodinamica, contribuiscono ad aumentare l’autonomia di circa 650 km in condizioni di guida normali, con meno di 5 minuti di rifornimento a una stazione di rifornimento a 700 bar.

Per raggiungere questo record di distanza di guida di 1003 km, i piloti hanno adottato uno stile di “guida ecologica”, ma nessuna tecnica speciale che non potesse essere utilizzata dai guidatori di tutti i giorni.

Tra i 4 piloti che hanno completato il tentativo di record c’era Victorien Erussard, fondatore e capitano di Energy Observer.

Energy Observer, di cui Toyota è partner, è la prima barca dotata di una cella a combustibile Toyota, è energeticamente autonoma, a zero emissioni e si pone come strumento di comunicazione e come laboratorio di ricerca verso la transizione energetica. Energy Observer si è ora evoluta in un’azienda che si occupa di esplorazione e innovazioni. Ha recentemente presentato a Parigi il suo nuovissimo villaggio espositivo dedicato alle energie rinnovabili e all’idrogeno.

Durante quest’ evento, la Torre Eifel è stata illuminata per la prima volta dall’ idrogeno verde, grazie al generatore di idrogeno GEH2® sviluppato dalla start-up EODev, di cui Toyota è azionista.

James Olden, ingegnere di Toyota Motor Europe, Maxime le Hir, product manager Mirai e Marie Gadd, responsabile PR di Toyota France erano gli altri 3 piloti.

Frank Marotte, CEO di Toyota France, ha affermato in seguito: “È una sfida incredibile quella che abbiamo raggiunto con la nuova Mirai. Internamente, è la mentalità di Start your Impossible, l’andare oltre i nostri limiti, che ci guida, e lo abbiamo dimostrato ancora oggi. Vorrei ringraziare i team di Toyota France e Toyota Europe, nonché Victorien di Energy Observer, con i quali condividiamo la stessa visione e la stessa ambizione. È grazie a solide partnership che saremo in grado di contribuire a una società migliore e più rispettosa dell’ambiente. Con l’ambizione di Toyota di andare “Beyond Zero” in mente: prendi posto per il futuro“.

Victorien Erussard, fondatore e capitano di Energy Observer, aggiunse “Sono molto felice di aver portato questa sfida di 1000 km oltre la ruota della nuova Mirai. Toyota è sempre stata in prima linea nell’innovazione dell’idrogeno e la nostra collaborazione si rafforza anno dopo anno. Come ex regatante in oceano aperto, ho bisogno di accettare delle sfide e ringrazio calorosamente Frank Marotte e i suoi team per avermi portato in questa avventura a emissioni zero, dimostrando che nulla è impossibile e che la mobilità dell’idrogeno è qui oggi!”

Latest article