giovedì, 18 Agosto 2022

Haldor Topsoe stabilisce un’organizzazione focalizzata sull’idrogeno verde per accelerare il business dell’elettrolisi

La nuova organizzazione dell’idrogeno verde è completamente dedicata all’accelerazione di tutti gli aspetti dell’attività della società danese Haldor Topsoe nell’ambito dell’elettrolisi, compreso lo sviluppo di tecnologie di elettrolisi ad alte prestazioni, vendite e partnership. 

L’organizzazione sfrutterà le intuizioni uniche di Topsoe sull’elettrolisi dell’ossido solido, che è la tecnologia di elettrolisi più efficiente oggi disponibile, producendo fino al 30% in più di idrogeno verde dalla stessa quantità di energia rinnovabile, rispetto alle tecnologie standard odierne. 

L’imprenditore Cleantech Chokri Mousaoui sarà il nuovo membro del Senior Leadership Team di Topsoe ed EVP della nuova organizzazione, che è operativa da oggi. Topsoe è determinata ad assumere una posizione di leadership nel fiorente spazio verde dell’idrogeno, che, secondo una previsione dell’Agenzia internazionale per l’energia (IEA), ha il potenziale per soddisfare il 17% della domanda globale di energia entro il 2050. 

Topsoe offre un portafoglio unico e completo all’interno della produzione di idrogeno verde mediante elettrolisi e la produzione a valle associata di ammoniaca, metanolo ed e-combustibili che offre ai clienti prodotti di alto valore, distribuzione e stoccaggio efficienti e rendimenti elevati. 

A marzo, Topsoe ha annunciato che costruirà un impianto di produzione di elettrolizzatori SOEC su larga scala per soddisfare le esigenze dei clienti per la produzione di idrogeno verde. Quando sarà operativo nel 2023, l’impianto produrrà stack di elettrolisi con una capacità di 500 MW/anno, espandibile a 5 GW. Gli elettrolizzatori su scala industriale si baseranno sulla tecnologia di elettrolisi ad alta temperatura SOEC proprietaria di Topsoe che offre una produzione di idrogeno maggiore del 30% rispetto alle tecnologie standard.

Latest article