venerdì, 2 Dicembre 2022

Matteo Codazzi (CeSI): “L’idrogeno ha un forte potenziale per i settori Hard-to-abate”

Matteo Codazzi, Amministratore Delegato di CeSI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano), considera l’idrogeno verde una delle migliori soluzioni per la decarbonizzazione dei settori “Hard-to-abate” in Europa, come raffinerie e acciaierie: “L’elettricità generata da fonti rinnovabili decarbonizzerà gran parte del consumo energetico della Ue entro il 2050. Non del tutto, però. L’idrogeno ha, dunque, un forte potenziale per colmare questo divario, soprattutto nei settori hard-to-abate”.

E’ quanto ha dichiarato l’Ad durante l’intervista da parte di “la Repubblica”, aggiungendo poi: “Dalle nostre analisi emerge che la soluzione migliore per produrre idrogeno verde in modo economicamente più conveniente è quella in cui l’energia viene trasportata in forma di elettricità, lungo le dorsali di trasmissione, anziché in forma di idrogeno, lungo i gasdotti. Questo perché la rete elettrica ha spiegato Codazzi -permette di esportare il surplus di energia rinnovabile, nel caso in cui la quantità prodotta dovesse superare il consumo degli elettrolizzatori, o di sopperire, in caso di deficit, con elettricità rinnovabile prodotta in altri siti”.

Hydrogen-news vi invita a HYDROGEN EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente al comparto tecnologico per lo sviluppo della filiera dell’Idrogeno. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Latest article