giovedì, 1 Dicembre 2022

L’Australia aumenta i finanziamenti per l’idrogeno alla vigilia dei colloqui sul clima

L’Australia ha annunciato lunedì che intensificherà i finanziamenti per i progetti sull’idrogeno per aumentare la produzione di energia pulita, poiché deve affrontare la pressione internazionale per fissare degli obiettivi più ambiziosi di riduzione delle emissioni di carbonio entro il 2030.

Il primo ministro Scott Morrison ha affermato che il governo fornirà altri 150 milioni di dollari australiani (circa 100  milioni di Euro), aumentando le sovvenzioni a 464 milioni di dollari australiani per gli studi di fattibilità e per la costruzione di progetti per l’idrogeno in sette hub, contro i cinque in precedenza, in tutto il paese.

Stiamo accelerando lo sviluppo della nostra industria australiana dell’idrogeno ed è nostra ambizione produrre l’idrogeno pulito più economico al mondo, trasformando i nostri settori dei trasporti, dell’energia, delle risorse e manifatturiero“, ha affermato Morrison in una dichiarazione congiunta con il Ministro dell’Energia Angus Taylor.

L’annuncio è arrivato mentre Morrison si dirigeva a Washington per colloqui “Quad” con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il primo ministro giapponese Yoshihide Suga e il primo ministro indiano Narendra Modi, con la politica climatica all’ordine del giorno.

Il governo conservatore ha resistito alla pressione internazionale di impegnarsi per un obiettivo netto di zero emissioni di carbonio per il 2050 o a tagli più profondi rispetto a un piano per ridurre le emissioni dal 26% al 28% entro il 2030 dai livelli del 2005 in vista di un vertice sul clima delle Nazioni Unite a novembre.

Invece si è impegnato a spendere 18 miliardi di dollari australiani in 10 anni in una serie di tecnologie per aiutare a ridurre le emissioni, come l’idrogeno, lo stoccaggio di energia e la cattura e lo stoccaggio del carbonio.

Le sovvenzioni per i progetti sull’idrogeno si aggiungono a 1,2 miliardi di dollari australiani che il governo aveva stanziato, compresi i finanziamenti a basso costo, con l’obiettivo di ridurre il costo della produzione di idrogeno a meno di 2 dollari australiani per kg.

La Germania, in confronto, si è impegnata a investire più di 8 miliardi di euro in progetti di idrogeno su grande scala.

L’industria australiana dell’idrogeno ha affermato che è necessario di più da parte del governo per aiutare l’industria a raggiungere la scala commerciale.

Si tratta certamente di un voto di fiducia nel settore e speriamo che ce ne siano altri in arrivo“, ha dichiaratol’Amministratore Delegato dell’Australian Hydrogen Council, Fiona Simon, in una nota.

Latest article