venerdì, 2 Dicembre 2022

La start-up statunitense svela un piano di hub di idrogeno verde da 3 miliardi di dollari, dieci volte più grande di qualsiasi progetto statunitense rivale

La start-up americana Hy Stor Energy sta pianificando un hub di produzione e stoccaggio di idrogeno verde da 3 miliardi di dollari nel Mississippi, fino a dieci volte più grande di qualsiasi altro progetto in esame negli Stati Uniti, con un approccio tecnologico molto innovativo per lo stoccaggio dell’ idrogeno nelle caverne. 

Durante la sua prima fase, si prevede che il Mississippi Clean Hydrogen Hub (MCHH) multi-sito produrrà circa 110.000 tonnellate di idrogeno verde all’anno attraverso l’elettrolisi a energia solare “con il potenziale per altre energie rinnovabili di includere eolico e idroelettrico“, ha detto la società. 

Hy Stor non ha rivelato la portata del progetto in termini di energie rinnovabili o capacità di elettrolisi richiesta, ma si stima che richiederebbe quasi 1,5 GW di elettrolizzatori e qualcosa nella regione di 2 GW di energia solare, poiché le velocità del vento sono generalmente deboli nel sud degli Stati Uniti.

Le caverne sotterranee di sale avranno la capacità di immagazzinare più di 70.000 tonnellate di idrogeno verde che possono essere spedite su richiesta utilizzando l’infrastruttura di distribuzione esistente tra cui condotte e porti lungo il Golfo del Messico e ferrovie. 

Hy Stor ha scelto di localizzare il suo primo hub di idrogeno verde nel Mississippi a causa della “geologia intressante, posizione geografica strategica, abbondanza di acqua disponibile ed energia rinnovabile dal sole e dal vento,  e un ambiente aziendale particolarmente collaborativo” dello stato. 

Le formazioni saline naturali possono supportare lo sviluppo di grandi caverne che saranno in grado di consentire lo “stoccaggio sicuro ed efficace di diversi anni di idrogeno verde“. In attesa delle approvazioni normative e della disponibilità delle apparecchiature, la prima fase dell’hub dovrebbe entrare in servizio commerciale entro il 2025.

Il costo del progetto non è stato reso pubblico ma si stima essere intorno ai 3 miliardi di $.

Latest article