domenica, 27 Novembre 2022

La cinese Sinopec sta lanciando la più grande rete mondiale di idrogeno

Sinopec mira ad espandere massicciamente la sua rete di rifornimento di idrogeno mentre il gigante petrolifero statale, che ha il potenziale per diventare uno dei maggiori produttori di idrogeno al mondo, tenta di ritagliarsi un ruolo nella transizione della Cina verso un’energia più pulita

3 marzo, 2021

Dimon Evans – Energy Voice

Sinopec mira ad espandere massicciamente la sua rete di rifornimento di idrogeno mentre il gigante petrolifero statale, che ha il potenziale per diventare uno dei maggiori produttori di idrogeno al mondo, tenta di ritagliarsi un ruolo nella transizione della Cina verso un’energia più pulita.

Sinopec ha annunciato la scorsa settimana il suo piano per costruire la più grande rete di rifornimento di idrogeno al mondo con 1.000 stazioni entro il 2030. Alla fine dello scorso anno, c’erano 650 stazioni di rifornimento di idrogeno in tutto il mondo e solo 100 in Cina.

L’obiettivo della Cina è quello di avere 1.500 stazioni di rifornimento di idrogeno entro il 2030, rendendo l’obiettivo di Sinopec di 1.000 entro il 2025 quasi il 70% di questo totale. Questo obiettivo molto ambizioso sottolinea l’enfasi che la Cina sta dando alla tecnologia dei trasporti ancora nascente.

L’ambizioso piano di sviluppo dell’idrogeno di Sinopec nel 2021-2025 accelererà in modo significativo la penetrazione delle celle a combustibile“, ha affermato l’analista di Morgan Stanley Jack Lu in un rapporto dopo l’annuncio.

Duemila stazioni sarebbero sufficienti per mantenere da 150.000 a 300.000 veicoli a celle a combustibile sulla strada, ha detto Lu.

Gli analisti della casa di investimento Bernstein hanno affermato che il lancio pianificato di Sinopec sarebbe la più grande rete di rifornimento di idrogeno al mondo e, sebbene sia una frazione delle 30.000 stazioni di benzina e diesel che Sinopec gestisce in tutta la Cina, è una dichiarazione dell’importanza che Sinopec attribuisce all’idrogeno come carburante del futuro.

Sinopec è vista da molti come una società che ha una crescita limitata dato il “picco della domanda di petrolio” che molti si aspettano avverrà tra il 2025-30 in Cina, ha detto Bernstein.

Ma “l’idrogeno potrebbe rappresentare un’opportunità per l’azienda al di là dei combustibili fossili. Sinopec è oggi tra i più grandi produttori di idrogeno al mondo con 3,5 MTPA di produzione di idrogeno grigio. Sebbene la maggior parte di questo idrogeno venga utilizzato nella raffinazione e nella produzione di fertilizzanti, una parte potrebbe essere ridistribuita nei trasporti. Sebbene Sinopec abbia bisogno di passare all’idrogeno verde, vale la pena notare che se la società potesse arrivare a una scala di 3,5 MTPA potrebbe generare un fatturato di S $ 7 miliardi a $ 21 miliardi all’anno “, hanno aggiunto gli analisti.

Non dovrebbe sorprendere che Sinopec sia fortemente interessato all’idrogeno. Dopo tutto, la Cina è oggi il più grande produttore di idrogeno con circa 22MT di idrogeno, che è più del doppio di quello degli Stati Uniti“, ha affermato Bernstein.

In effetti, Sinopec viene scambiato oggi come un titolo al tramonto, ma ha il potenziale per essere uno dei maggiori produttori di idrogeno al mondo, hanno aggiunto gli analisti.

Latest article