giovedì, 1 Dicembre 2022

IRENA e il Marocco collaboreranno per l’idrogeno verde

L’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA), diretta dal nostro connazionale Francesco La camera, e il Governo marocchino hanno concordato di lavorare a stretto contatto per far progredire l’economia dell’idrogeno verde per accelerare la transizione energetica.

L’accordo strategico è stato firmato con IRENA, poiché il Marocco mira a diventare un importante produttore ed esportatore di idrogeno verde.

In base a questo accordo, le due parti devono perseguire attivamente studi sull’idrogeno verde ed esplorare strumenti politici per coinvolgere nell’economia dell’idrogeno verde il settore privato a livello nazionale.

Le parti lavoreranno insieme per sviluppare la tecnologia e gli studi sulle prospettive di mercato, creare modelli di cooperazione pubblico-privato sull’idrogeno, esplorare lo sviluppo di nuove catene del valore dell’idrogeno e gettare le basi per il commercio dell’idrogeno verde.

IRENA e il Marocco lavoreranno insieme per rafforzare le politiche e i quadri normativi per la diffusione delle energie rinnovabili e le applicazioni di efficienza energetica nel paese. Promuoveranno gli investimenti nelle energie rinnovabili attraverso lo sviluppo di solide pipeline di progetti, anche nel contesto dell’iniziativa Coalition for Sustainable Energy Access e della Climate Investment Platform (CIP).

Il Marocco ha co-facilitato il quadro collaborativo dell’  IRENA sull’idrogeno verde con la Commissione europea all’inizio di quest’anno, per affrontare le sfide nello sviluppo dell’infrastruttura, della tecnologia e della certificazione necessarie per gettare le basi per l’idrogeno verde.

Secondo i dati IRENA, alla fine del 2020, il Regno del Marocco aveva una capacità totale di energia rinnovabile installata di quasi 3,5 GW.

Latest article