lunedì, 15 Agosto 2022

INEOS investe oltre 2 miliardi di euro nella produzione di idrogeno verde in vari paesi europei

INEOS ha annunciato  che investirà più di 2 miliardi di euro in progetti di elettrolisi per produrre idrogeno verde a zero emissioni di carbonio in tutta Europa. I suoi primi impianti saranno realizzati in Norvegia, Germania, Belgio con investimenti previsti anche nel Regno Unito e in Francia.

INEOS, attraverso la sua controllata INOVYN, è già il più grande operatore europeo esistente di elettrolisi, la tecnologia fondamentale necessaria per produrre idrogeno verde per la produzione di energia, il trasporto e l’uso industriale.

L’azienda ha anche una vasta esperienza nello stoccaggio e nella gestione dell’idrogeno che la pone in una posizione unica per guidare il progresso verso un futuro privo di carbonio basato sull’idrogeno.

Il CEO di INOVYN  Geir Tuft ha dichiarato: “INEOS è in una posizione unica per svolgere un ruolo di primo piano nello sviluppo di queste nuove opportunità, guidata dalla domanda emergente di fonti energetiche a basso costo e convenienti, combinate con le nostre capacità esistenti nel funzionamento dell’elettrolisi su grande scala“.

La prima unità ad essere costruita sarà un elettrolizzatore da 20 MW per produrre idrogeno pulito attraverso l’elettrolisi dell’acqua, alimentato da elettricità a zero emissioni di carbonio in Norvegia. Questo progetto porterà a una riduzione minima di circa 22.000 tonnellate di CO2 all’anno riducendo l’impronta di carbonio delle operazioni di INEOS a Rafnes e fungendo da hub per fornire idrogeno al settore dei trasporti norvegese.

In Germania INEOS prevede di costruire un elettrolizzatore da 100 MW su grande scala per produrre idrogeno verde nel suo sito di Colonia. Lo sviluppo supporterà ulteriormente la decarbonizzazione delle operazioni nel sito. L’idrogeno dell’unità sarà utilizzato nella produzione di ammoniaca verde.

Il progetto Colonia si tradurrà in una riduzione delle emissioni di carbonio di oltre 120.000 tonnellate all’anno. Aprirà anche opportunità per sviluppare E-Fuels attraverso applicazioni Power-to-Methanol su scala industriale.

INEOS sta sviluppando altri progetti in Belgio, Francia e Regno Unito e l’azienda prevede di annunciare ulteriori partnershipcon le principali organizzazioni coinvolte nello sviluppo di nuove applicazioni per l’idrogeno.

Nel novembre 2020 INEOS ha lanciato una nuova attività come parte di INOVYN per sviluppare e costruire capacità di idrogeno verde in tutta Europa, a sostegno della spinta verso un futuro a zero emissioni di carbonio.

Il business dell’idrogeno di INEOS avrà sede nel Regno Unito e mira a sviluppare la capacità di produrre idrogeno attraverso la rete di siti INEOS in Europa, oltre ai siti partner in cui l’idrogeno può accelerare la decarbonizzazione dell’energia.

Jim Ratcliffe, presidente di INEOS, afferma: “L’idrogeno verde rappresenta una delle nostre migliori possibilità per creare un mondo più sostenibile e a basse emissioni di carbonio. L’Europa chiede maggiori investimenti nell’idrogeno verde e l’annuncio di oggi di INEOS mostra la nostra determinazione a svolgere un ruolo di primo piano in questo importante nuovo carburante.

INEOS intende inoltre lavorare a stretto contatto con i governi europei per garantire la realizzazione delle infrastrutture necessarie per facilitare il ruolo principale dell’idrogeno nella nuova Green Economy.

Wouter Bleukx, Business Manager di INOVYN Hydrogen, ha dichiarato: “L’idrogeno è una parte importante di un’economia climaticamente neutra di cui si discute da decenni. Man mano che l’idrogeno diventa disponibile per il trasporto a zero emissioni di carbonio, nonché per molte applicazioni domestiche e nell’industria, INEOS è in una posizione unica per supportare nuove opportunità, guidata dalla domanda emergente di fonti energetiche a zero emissioni di carbonio a prezzi accessibili.”

Latest article