venerdì, 19 Agosto 2022

Il progetto europeo ‘Flagships’ al debutto con la prima nave da trasporto a idrogeno

Il progetto europeo di innovazione Flagships si prepara a schierare la prima nave da trasporto mercantile al mondo che opera a idrogeno.

8 aprile, 2021

La Redazione

Sarà una nave per acque fluviali interne, destinata a solcare la Senna a Parigi, e la consegna è prevista per settembre 2021. Sarà dotata di un sistema di generazione di energia a idrogeno, ovvero celle a combustibile a idrogeno.

La nave per il trasporto di merci a idrogeno sarà di proprietà dell’armatore francese Compagnie Fluvial de Transport (CFT), una controllata del Gruppo Sogestran. La società sta attualmente sviluppando la nuova attività per la distribuzione con navi da trasporto nell’area di Parigi.

Una navigazione verde e sostenibile è un prerequisito per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni nazionali e internazionali. Le navi alimentate da idrogeno rinnovabile daranno un contributo sostanziale alla riduzione delle emissioni dalla navigazione e al miglioramento della qualità dell’aria nelle città e in altre aree densamente popolate”, afferma Jyrki Mikkolacoordinatore del progetto Flagships del Centro di ricerca tecnica VTT della Finlandia.

Il progetto Flagships ha ricevuto 5 milioni di EUR nel 2018 dal programma di ricerca e innovazione dell’UE Horizon 2020, nell’ambito dell’impresa comune Celle a combustibile e idrogeno (FCH JU), per dispiegare due navi a idrogeno in Francia e Norvegia.

Il piano iniziale del progetto prevedeva l’implementazione di un battello nell’area di Lione, ma quando è emerso il potenziale più ampio per l’idrogeno nel trasporto merci, il dimostrativo è stato cambiato in una nave da carico. La nuova nave avrà il compito di movimentare merci su pallet e in container lungo la Senna.

Lo spostamento dell’attenzione si basa sull’esperienza del Gruppo Sogestran maturata in Belgio, dove Blue Line Logistics (BLL), un’altra filiale del Gruppo Sogestran, gestisce tre navi da carico che navigano con il concetto di “Zulu”.

Blue Line Logistics prevede di far funzionare la nave con l’idrogeno entro la fine del 2021.

Una nave Zulu è stata anche messa in funzione a Parigi e altre due navi Zulu sono attualmente in costruzione per lo stesso mercato.

Flagships è un progetto molto eccitante per noi, poiché sta aprendo la strada per dimostrare come le navi che operano con l’idrogeno verde possono decarbonizzare i fiumi urbani. Traducendo le innovazioni tecnologiche in operazioni commerciali possiamo rendere le navi interne a emissioni zero una realtà in ogni città europea! ” afferma Bart Biebuyck, direttore esecutivo di FCH JU.

La nave funzionerà con idrogeno compresso prodotto dall’elettrolisi, consentendo operazioni a emissioni zero. Il sistema di generazione di energia per Zulu sarà fornito da ABB Marine & Ports, con celle a combustibile di Ballard. LMG Marin è responsabile dei disegni di progettazione di dettaglio, con l’idrogeno fornito dai fornitori nella regione di Parigi.

Il consorzio Flagships comprende 12 partner europei, con due armatori, Norled e CFT assistiti dalle sue società di supporto Sogestion e Sogestran; le società marittime OEM e integratori ABB Marine & Ports e Westcon Power & Automation e la società di progettazione navale LMG Marin.

Latest article