lunedì, 15 Agosto 2022

Hydrogen Council: “Il mondo avrà bisogno di 280 milioni di tonnellate di idrogeno blu all’anno entro il 2050”

Secondo un nuovo rapporto dell’Hydrogen Council, il mondo dovrà produrre tra 120-280 milioni di tonnellate di idrogeno blu, derivato da combustibili fossili con cattura e stoccaggio incompleti del carbonio, entro il 2050. 

L’attuale domanda globale di idrogeno è di circa 70-75 milioni di tonnellate all’anno, ma il rapporto Hydrogen for Net Zero afferma che il mondo avrà bisogno di 690 milioni di tonnellate di H2 verde e blu entro il 2050, di cui il 20-40% sarà blu. Questo consumo totale di idrogeno equivarrebbe a circa il 23% della domanda globale di energia finale. 

Il gruppo di lobby guidato dai combustibili fossili – i cui membri direttivi includono le compagnie petrolifere Saudi Aramco, BP, Equinor, Shell, TotalEnergies, Sinopec e Adnoc – non menziona nel suo rapporto che l’idrogeno blu è lontano da una tecnologia a emissioni zero. Secondo i sostenitori dell’idrogeno blu come Equinor, è possibile catturare solo fino al 98% della CO2 emessa nel processo di reforming del metano, anche se si dice che livelli di circa il 90% siano più realistici

E la fuoriuscita di metano – che è un gas serra 84 volte più potente della CO2 in un periodo di 20 anni – è un rischio costante e reale. Secondo recenti stime dell’Agenzia internazionale per l’energia, il settore petrolifero e del gas ha emesso circa 70 milioni di tonnellate di metano nel 2020, l’equivalente di circa 2,1 miliardi di tonnellate di CO2, ovvero il 6,66% delle emissioni globali annue legate all’energia. 

All’inizio di questa settimana, più di 100 paesi hanno firmato un impegno per ridurre le perdite di metano del 30% prima del 2030, ma i principali emettitori Russia, Cina, India e Australia non lo hanno fatto. Secondo un recente studio peer-reviewed che si è concentrato sulla perdita storica di metano e sui tassi di cattura del carbonio, l’idrogeno blu produce effettivamente il 20% in più di emissioni di gas serra durante il suo ciclo di vita rispetto alla combustione di gas naturale.

Latest article