lunedì, 15 Agosto 2022

HyDeal Ambition: il progetto europeo per sviluppare l’idrogeno verde

Trenta aziende energetiche – tra le quali Falck Renewables e SNAM – gettano le basi per una catena del valore integrata per allineare il costo dell’idrogeno verde in Europa a quello dei combustibili fossili

17 febbraio, 2021

Un gruppo di trenta aziende energetiche europee, dopo due anni di ricerche e preparazione, lancia ufficialmente la “HyDeal Ambition“, una iniziativa con l’obiettivo di portare in Europa il costo del 100% dell’idrogeno verde, a meno di 1,5 Euro/ kg.


La produzione di idrogeno verde, attraverso l’elettrolisi da fonte solare, partirà nel 2022 dalla penisola iberica. L’ambizione è raggiungere 95GW di capacità solare e 67GW da elettrolisi entro il 2030 per produrre 3,6 milioni di tonnellate l’anno di idrogeno verde per aziende dei settori energetico, industriale e della mobilità attraverso l’infrastruttura gas o la rete di stoccaggio, equivalenti ad un mese e mezzo di consumi di benzina in Francia. Un approccio graduale sarà anticipato dalle prime fornire in Spagna e nel sud Ovest della Francia a cui seguirà una estensione attraverso la Francia orientale e la Germania.


L’innovazione industriale va oltre la mera produzione di energia verde e compatibile con l’ambiente. Essa riguarda, in particolare, l’obiettivo di prezzo finale dell’idrogeno che dovrà raggiungere la parità con le fonti fossili e rendere la transizione verso la neutralità carbonica una prospettiva concreta.


Nell’ambito della iniziativa HyDeal sono previsti una serie di progetti e di partnership che coinvolgono alcuni tra i trenta partecipanti della HyDeal Ambition.


Tra i partecipanti all’iniziativa: 

  • Sviluppatori di progetti fotovoltaici: DH2/Dhamma Energy (Spagna)Falck Renewables (Italia), Qair (Francia)
  • Produttori di elettrolizzatori, fornitori di ingegneria e EPC: McPhy Energy (Francia), Vinci Construction (Francia)
  • Società di infrastrutture gas: Enagás (Spagna), OGE (Germania), Snam (Italia), GRT Gaz (Francia), Teréga (Francia)
  • Aziende energetiche e industriali: Gazel Energie controllata da EPH (Francia), Naturgy (Spagna), HDF (Francia)
  • Fondi infrastrutturali: Cube, Marguerite, Meridiam
  • Società di consulenza: European Investment Bank, CVA, Clifford Chance, Cranmore, Finergreen, Envision Digital, Energy Web

Il progetto è ancora nelle sue fasi iniziali, con la firma di vari accordi e collaborazioni in fase di definizione all’interno del gruppo. La prima vera attività è prevista in Spagna tra circa un anno, con il lancio di diversi impianti fotovoltaici per 10 GW di capacità cumulata. Le forniture del vettore passeranno nel tempo dalla penisola iberica alla Francia arrivando sino alla Germania.

“HyDeal Ambition riunisce amministratori delegati e imprenditori che condividono la stessa visione e determinazione nell’accelerare la transizione energetica”,   afferma Thierry Lepercq, portavoce del progetto   “[…] Dà vita a un ecosistema industriale completo che si sviluppa attraverso l’intera catena del valore dell’idrogeno verde (upstream, midstream, downstream, finanza). Nel percorso di decarbonizzazione delle nostre economie verso un futuro sostenibile, l’idrogeno rinnovabile sta diventando un vettore energetico strategico soprattutto nei settori cosiddetti hard-to-abate”. 

Latest article