domenica, 7 Agosto 2022

Francesco La Camera (IRENA): questo decennio decisivo nel combattimento contro il cambiamento climatico ha bisogno di più finanziamenti

Secondo IRENA, l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, un aumento dei prestiti privati ​​per progetti di energia rinnovabile in questo decennio è la chiave per raggiungere gli obiettivi globali per limitare l’aumento delle temperature in tutto il mondo.

I governi e le aziende stanno lavorando per ridurre le emissioni di gas serra e limitare l’aumento delle temperature globali a 1,5 gradi centigradi. Per raggiungere questo obiettivo, IRENA, società di consulenza delle Nazioni Unite per il cambiamento climatico e le energie rinnovabili con sede ad Abu Dhabi, stima che i finanziamenti privati ​​e i mercati dei capitali dovranno aumentare di quasi quattro volte i finanziamenti per progetti di energia rinnovabile in questo decennio, a circa 3,2 trilioni di dollari all’anno.

I mercati stanno già spingendo verso il passaggio alle rinnovabili poiché i costi per progetti come l’energia solare ed eolica sono diminuiti mentre la domanda di energia da fonti che emettono carbonio è diminuita, secondo il direttore generale di IRENA Francesco La Camera. “La domanda di petrolio ha già raggiunto il picco e la costruzione di centrali elettriche che utilizzano fonti di energia rinnovabile sta costantemente superando l’aggiunta di generatori che utilizzano combustibili tradizionali”, ha affermato.

Anche l’anno scorso, quando le economie globali sono state colpite dallo shock del coronavirus, il numero di impianti di energia rinnovabile costruiti dai produttori di energia elettrica era più di quattro volte superiore alla quantità di capacità aggiunta negli impianti che utilizzano combustibili fossili o tecnologia nucleare. Secondo IRENA, nel 2020 la capacità di generazione installata di rinnovabili ha raggiunto il record di 260 gigawatt.

I governi e gli istituti di credito devono ridurre i finanziamenti ai progetti energetici da combustibili fossili, eliminando i sussidi per quei tipi tradizionali di energiaha affermato IRENA nel suo rapporto World Energy Transitions Outlook pubblicato mercoledì scorso. La spesa dei governi dovrebbe quasi raddoppiare a circa $ 780 miliardi all’anno nel periodo fino al 2050 per aiutare a guidare questo cambiamento, ha affermato IRENA.

Quel finanziamento del governo sarà la chiave per dare ai finanziatori privati ​​la fiducia necessaria per fornire gli investimenti necessari alle transizioni energetiche”, ha affermato La Camera.

La spesa addizionale avrà probabilmente molti benefici finanziari. I costi aggiuntivi di 33 trilioni di dollari sostenuti nei prossimi tre decenni si tradurranno in risparmi compresi tra 61 trilioni di dollari e 164 trilioni di dollari a causa della mancanza di inquinamento atmosferico e degli effetti negativi dei cambiamenti climatici, ha affermato IRENA. 

Latest article