domenica, 27 Novembre 2022

Baker Hughes investe nell’idrogeno, acquisito il 30% di Nemesys

In data odierna, Baker Hughes ha annunciato l’acquisizione del circa 30% di Nemesys, start-up italiana fondata nel 2015 attiva nel campo delle nuove tecnologie per la filiera dell’idrogeno.

Dalla propria fondazione, Nemesys ha brevettato numerose soluzioni applicabili a diversi settori come un elettrolizzatore alcalino ad altissima efficienza, la batteria a idrogeno ricaricabile a bassa pressione e tecnologie nel campo dell’aeronautica.

L’accordo prevede, inoltre, l’ingresso nel CdA della start-up di Paolo NoccioniPresidente di Nuovo Pignone, Turbomachinery & Process Solutions, Baker Hughes, il quale ha commentato: “La tecnologia gioca un ruolo chiave per rendere sostenibili e competitive le nuove frontiere energetiche, decisive per la generazione di energia sicura e pulita per le persone e per il pianeta. Siamo convinti che le tecnologie a idrogeno Made in Italy abbiano il potenziale per ricoprire un ruolo importante anche a livello globale per sostenere l’obiettivo di un futuro a emissioni zero: l’accordo con Nemesys va proprio in questa direzione“.

Hydrogen-news vi invita a HYDROGEN EXPO, la prima mostra-convegno Italiana dedicata interamente al comparto tecnologico per lo sviluppo della filiera dell’Idrogeno. A Piacenza Expo, dal 8 al 10 Giugno 2022.

Latest article