lunedì, 15 Agosto 2022

La danese Energinet e la olandese Gasunie hanno pubblicato uno studio di pre-fattibilità tecnica per il sistema di trasporto di idrogeno attraverso un gasdotto di 350-450 km da Esbjerg o Holstebro in Danimarca ad Amburgo in Germania.

Lo studio mostra che tale connessione può essere stabilita in modo graduale ed efficiente in termini di costi riutilizzando i gasdotti esistenti, hanno affermato le società. Gasunie ed Energinet vogliono avviare un dialogo col mercato e sbloccare il potenziale di esportazione di idrogeno verde dalla Danimarca ai centri di domanda in Germania.

La Danimarca ha un’abbondanza di fonti di energia rinnovabile, in particolare l’eolico offshore, che può essere utilizzato per la produzione di idrogeno verde. La domanda di idrogeno è relativamente limitata in Danimarca, ma la Germania prevede un significativo potenziale di domanda di idrogeno (ad esempio nell’industria siderurgica e chimica) che è superiore agli obiettivi per la produzione di idrogeno rinnovabile in Germania. Di conseguenza, la Germania dovrà importare grandi volumi di idrogeno.

Lo studio mostra come la capacità di trasporto dell’idrogeno dalla Danimarca alla Germania possa essere sviluppata con un approccio graduale. In tal modo, la capacità della rete può essere aumentata nel tempo in risposta alle esigenze del mercato in via di sviluppo. La prima fase della rete potrebbe essere realizzata senza compressione della pipeline. I compressori per tubazioni costituiscono un parametro di costo elevato, la costruzione di una rete inizialmente senza compressori riduce sia l’investimento iniziale che i costi operativi. Inoltre, circa il 50-60% della connessione può essere realizzato riutilizzando i gasdotti esistenti, con un notevole risparmio sui costi.

 “La nostra analisi congiunta indica che il 10-25% della futura domanda di idrogeno tedesca può essere importata tramite questa rete prevista tra Danimarca e Germania“, ha affermato Jens Schuman, CEO di Gasunie Deutschland.Il collegamento dalla Danimarca è un elemento importante del progetto HyPerLink, la spina dorsale dell’idrogeno che Gasunie sta sviluppando nella Germania settentrionale“.

A seconda della quantità di idrogeno esportato dalla Danimarca alla Germania, il trasporto dell’idrogeno tramite una rete dedicata potrebbe essere una soluzione efficiente in termini di costi. Il valore della connessione danese-tedesca aumenta se è collegata a una rete di idrogeno più ampia in Germania, raggiungendo così un mercato potenziale più ampio. Secondo il piano di sviluppo della rete tedesca, Amburgo potrebbe essere collegata a una rete di idrogeno in direzione sud entro il 2025.

La costruzione di un’infrastruttura per l’idrogeno tra Danimarca e Germania può essere realizzata se il mercato lo richiede“, ha affermato Torben Brabo, CEO di Energinet Gas . “E vediamo molte prospettive per un collegamento con la Germania sia quando si tratta di supportare la domanda nazionale in Danimarca sia per supportare le esigenze di importazione della Germania. Ancora molte domande rimangono senza risposta, il che merita un’analisi più approfondita “.

Al fine di sviluppare ulteriormente l’iniziativa, Energinet e Gasunie desiderano avviare un dialogo col mercato e ricevere chiari segnali  in merito al potenziale di una rete di idrogeno tedesco-danese. A tal fine, Gasunie ed Energinet terranno un webinar aperto il 25 maggio. Durante il webinar verranno presentati i risultati chiave dello studio, seguiti da una sessione di domande e risposte.


Latest article