martedì, 29 Novembre 2022

Raggiunto l’accordo sulla legge UE sul clima

Soddisfazione dai leader delle istituzioni europee

22 Aprile 2021 

La Redazione 

Il Consiglio il Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo politico che introduce nella legislazione europea l’obiettivo della neutralità climatica dell’UE per il 2050 e un obiettivo collettivo di riduzione delle emissioni nette di gas a effetto serra (emissioni al netto degli assorbimenti) pari ad almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990.

Il nostro impegno politico per diventare il primo continente climaticamente neutro entro il 2050 è ora anche un impegno legale”. Queste le parole soddisfatte della Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen al raggiungimento dell’accordo con il Consiglio e il Parlamento sulla legge europea sul clima. 

Del pacchetto fa anche l’istituzione di un comitato consultivo scientifico europeo sui cambiamenti climatici e disposizioni più rigorose sull’adattamento ai cambiamenti climatici. 

La legge climatica pone l’Ue su un sentiero verde per una generazione”, ancora von der Leyen: “È il nostro impegno vincolante per i nostri figli e nipoti”.

Il vicepresidente esecutivo per il Green Deal europeo Frans Timmermans lo ha definito “accordo ambizioso” che darà “forma alla ripresa verde dell’Ue e garantendo una transizione verde socialmente giusta”.

Alla vigilia del vertice nel giorno della Giornata della Terra (oggi, 22 aprile), l’auspicio di Timmermans è che questa notizia positiva “ispiri i nostri partner internazionali”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente del Parlamento David Sassoli per un accordo che “mostra un’ambizione mai vista prima” ed è un “forte segnale”. Sassoli auspica che a giugno arrivino “proposte ambiziose per l’energia e il clima” nel contesto dell’annunciato pacchetto “fit-for-55”. 

Uguale soddisfazione arriva dal ministro portoghese per l’ambiente João Pedro Matos Fernandes, a nome del Consiglio Ue, per questa “madre di tutte le leggi” sul clima: “Possiamo essere orgogliosi di questo accordo – ha detto il ministro, che sarà “un segnale forte al mondo”.

Latest article