venerdì, 19 Agosto 2022

Maire Tecnimont e MYTILINEOS studiano la fattibilità di un impianto di produzione di idrogeno verde in Italia

Nextchem del Gruppo Maire Tecnimont e la greca MYTILINEOS hanno concordato di iniziare uno studio di fattibilità per lo sviluppo di un impianto di produzione di idrogeno verde in Italia.

NextChem, la controllata di Maire Tecnimont S.p.A., e la Business Unit Renewable and Storage Development (RSD BU) di MYTILINEOS hanno firmato un accordo per lo sviluppo di uno studio ingegneristico per l’implementazione di un impianto di idrogeno verde tramite elettrolisi in Italia

NextChem fungerà da partner ingegneristico per il progetto. MYTILINEOS, attraverso la sua BU RSD, è leader di mercato nello sviluppo, costruzione e gestione di progetti di energia solare e ibrida su scala industriale con una comprovata esperienza di oltre 1 GW di progetti solari su scala medio-grande in tutto il mondo e installazioni di accumulo di batterie. La BU RSD farà leva sul know-how e sulla competenza ingegneristica di NextChem nelle tecnologie dell’idrogeno per crescere in questo business. 

Il progetto, che convertirà l’energia rinnovabile da uno degli impianti solari di MYTILINEOS in idrogeno verde, a cui seguiranno anche altri impianti, mira a fornire ai committenti locali un’alternativa di vettore energetico a emissioni zero che potrebbe consentire un’efficace decarbonizzazione anche in settori industriali hard-to-abate.

Lo sviluppo della capacità dell’impianto per la produzione di idrogeno verde è una priorità assoluta, sia per l’Italia che per l’UE, per contribuire agli obiettivi europei di carbon neutrality e per accelerare la transizione energetica nei settori civile e industriale.

Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont e NextChem, ha commentato: “NextChem è un front runner nello sviluppo di una green economy basata sull’idrogeno: abbiamo quattro soluzioni tecnologiche per la produzione di idrogeno nel nostro portafoglio, con diversi livelli di intensità di carbonio. Tra questi l’idrogeno verde è quello più ambizioso dal punto di vista economico e ambientale e ci stiamo già lavorando, sia in Italia che all’estero. Questa collaborazione con MYTILINEOS è estremamente promettente e ci offre l’opportunità di dimostrare i vantaggi di un approccio volto alla realizzazione di piattaforme integrate di soluzioni impiantistiche per la transizione energetica ”.

Nikos Papapetrou, Direttore Generale della Business Unit RSD ha dichiarato: “L’Italia rappresenta uno dei nostri mercati chiave in Europa e siamo entusiasti di iniziare lo sviluppo del nostro primo progetto pilota Green Hydrogen in partnership con Nextchem nel Paese. Miriamo ad espandere questo modello di business in tutti i paesi in cui stiamo attualmente sviluppando i progetti rinnovabili. Abbiamo il privilegio di poter fornire il nostro contributo alla strategia energetica dell’idrogeno verde che è stata identificata in tutto il mondo come uno dei principali pilastri dell’evoluzione energetica. Promuovere lo sviluppo dell’idrogeno verde è una dimostrazione tangibile del nostro impegno per accelerare la transizione energetica e la decarbonizzazione“.

Latest article