domenica, 27 Novembre 2022

Baker Hughes e Borg CO2 collaboreranno per sviluppare un hub CCS per il distretto industriale in Norvegia

Baker Hughes – che in Italia controlla il Nuovo Pignone – e Borg CO2, un developer norvegese di progetti CCS per i distretti industriali, hanno annunciato un protocollo d’intesa per collaborare a un progetto CCS che funge da hub per la decarbonizzazione dei siti industriali nella regione norvegese di Viken. 

Il progetto mira a catturare e immagazzinare fino al 90% delle emissioni di CO2 dai siti industriali coinvolti, svolgendo un ruolo importante per contribuire agli obiettivi dell’Accordo di Parigi, agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e agli obiettivi di riduzione delle emissioni nazionali norvegesi. 

Il progetto Borg CO2 include diversi partner industriali, oltre al porto di Borg, e mira a catturare ed immagazzinare le emissioni degli impianti industriali situati nelle città di Fredrikstad, Sarpborg e Halden. Il cluster industriale combinato è attualmente responsabile di ca. 700.000 t/a di emissioni di CO2. Dopo essere stata catturata, la CO2 sarà liquefatta, spedita ed eventualmente immagazzinata sotto il fondale marino del Mare del Nord. 

Nell’aprile 2021, Borg CO2 ha annunciato un protocollo d’intesa con Northern Lights JV, che fornirà la spedizione e lo stoccaggio di CO2 come fornitore di servizi per Borg CO2. Borg CO2 e i suoi partner hanno completato un primo studio di fattibilità e stanno procedendo con uno studio di fattibilità esteso (pre-FEED) da completare entro la fine del 2021 che Baker Hughes supporterà con il suo portafoglio di tecnologie di cattura del carbonio e servizi di ingegneria per lo studio e sviluppo dell’hub. 

Inoltre, Baker Hughes e Borg CO2 valuteranno congiuntamente la struttura ottimale per l’implementazione degli impianti di cattura del carbonio e perseguiranno opportunità di sovvenzioni e incentivi sia in Norvegia che a livello dell’UE

L’approccio del “cluster industriale” di Borg CO2 offre a Baker Hughes un’ottima opportunità per testare e fare lo scale-up del suo ampio portafoglio di tecnologie CCUS su diversi tipi di processi, tra cui le soluzioni Chilled Ammonia Process (CAP) e Compact Carbon Capture (CCC). Il portafoglio Baker Hughes CCUS comprende turbomacchine avanzate, processi di cattura all’avanguardia basati su solventi, costruzione e gestione di pozzi per lo stoccaggio di CO2 e soluzioni di monitoraggio digitale avanzate. 

Baker Hughes ha una presenza di lunga data in Norvegia con sei stabilimenti e ca. 2.000 dipendenti.

Latest article