lunedì, 15 Agosto 2022

AquaDuctus: Shell, RWE e soci vanno avanti col progetto di condotte per l’idrogeno verde

I partner del progetto Shell, RWE, GASCADE e Gasunie hanno firmato una dichiarazione di intenti per intensificare ulteriormente la loro collaborazione sul progetto e per costruire un sistema di trasporto di idrogeno via condotte.  

Il gasdotto AquaDuctus trasporterà l’idrogeno verde dal Mare del Nord tedesco direttamente al continente.

Fa parte dell’iniziativa AquaVentus, che prevede di installare 10 GW di capacità di elettrolisi per la produzione di idrogeno verde dall’energia eolica offshore tra Helgoland e il banco di sabbia di Dogger Bank.

Nei sottoprogetti, la domanda, la generazione e il trasporto di idrogeno dovranno essere sincronizzati al fine di consentire un rapido aumento del mercato, ha affermato RWE.

Una volta completata la costruzione degli impianti di generazione, AquaDuctus trasporterà fino a un milione di tonnellate di idrogeno all’anno dal 2035 in poi.

Il primo passo del progetto AquaDuctus è eseguire uno studio di fattibilità dettagliato, ha affermato RWE.

AquaDuctus ha inoltre partecipato al processo IPCEI (Important Project of Common European Interest) del Ministero Federale Tedesco dell’Economia e dell’Energia.

Rispetto al trasporto di elettricità generata offshore, il gasdotto offre chiari vantaggi economici, secondo RWE.

Il gasdotto sostituirà cinque sistemi di trasmissione in corrente continua ad alta tensione (HVDC), che altrimenti dovrebbero essere costruiti. Si dice che la soluzione sia di gran lunga l’opzione più conveniente per il trasporto di grandi volumi di energia su distanze di oltre 400 chilometri.

L’associazione AquaVentus riunisce oltre 45 aziende, istituti di ricerca e organizzazioni. Oltre a RWE, Shell, Gasunie e GASCADE, questi includono Ørsted, Siemens Gamesa, Vestas, Parkwind, Vattenfall, EnBW e Northland Power.

Latest article